m

This is Aalto. A Professional theme for
architects, construction and interior designers

Call us on +651 464 033 04

531 West Avenue, NY

Mon - Sat 8 AM - 8 PM

m
  |    |    |  Camerata Picena

COMUNE DI CAMERATA PICENA

Ancona

Camerata Picena sorge su un’altura di 125 metri situata sulla destra del fiume Esino, a pochi chilometri dalla foce. Il nome deriverebbe dal toponimo umbro camars: luogo fortificato dalla natura, luogo fortificato e sicuro. Il termine Picena è stato invece aggiunto dopo l’unità d’Italia, per distinguerla da altre località italiane con lo stesso nome.

In età romana il castrum di Camerata ospitò un presidio militare per la difesa del territorio e fece parte dell’ager anconitanus. Nell’XI secolo, Lodovico II, imperatore del Sacro Romano Impero, si accampò nella zona di Camerata e nel castello pose il tribunale militare che puniva i fautori dei disordini.

Il territorio di Camerata nel corso della seconda metà del duecento acquisì sempre maggiore importanza passando da nucleo abitato a castello, un insieme che comprendeva una fortificazione e un borgo cintato dove era presente anche una chiesa parrocchiale. Il castello assunse compiti di difesa e fu coinvolto nei frequenti scontri tra le città di Ancona e Jesi, ognuna delle quali intendeva allargare il proprio territorio a spese dell’altra. Fu proprio in occasione di una di queste battaglie che il castello di Camerata venne distrutto e saccheggiato insieme alle campagne circostanti dagli Jesini, che fecero pagare cara ai Cameratesi la fedeltà ad Ancona.

Il castello venne riedificato e ripopolato nel 1389 solo grazie all’interessamento dei conti della Genga. La ricostruzione del castello di Camerata venne ultimata nel 1392.

Spettacolo teatrale itinerante

La gente di Quirina

Partner: Associazione culturale ``Acchiappasogni``, I.C. ``M. Ricci``

Luogo

Piazza Vittorio Veneto

Date e orari

16 settembre ore 19:00
1
7 settembre ore 19:00
18 settembre ore 19:00

Dove prenotare

Ingresso libero

Email

Per informazioni: comune@comune.cameratapicena.an.it

Telefono

Tel. 347 5842598

Descrizione dell'evento

Attori adulti, adolescenti e bambini racconteranno la storia di Quirina, muovendosi in un’ambientazione capace di restituire la vita di quel tempo, la vita dei contadini nelle campagne, delle famiglie e dei bambini che seppur in stato di povertà, grazie a Quirina e all’asilo, hanno potuto godere del gioco. Proprio il gioco “povero” verrà ricreato attraverso l’uso di attrezzature in legno, questo consentirà di stimolare anche il pubblico a giocare come si faceva “una volta”.

Tali scelte sono state spinte dalla volontà di ricordare e restituire visibilità alla figura di una donna che ha scelto di porsi a servizio della comunità e di lavorare sul gioco quale mezzo di un’attività intelligente, culturalmente e socialmente utile, divertente, stimolante, che non “passa mai di moda” e capace di avvicinare adulti, giovani e bambini ad un pezzo di storia di Camerata Picena con uno strumento divertente, conosciuto e attrattivo.

ATTIVITÀ COLLATERALI

Comune di Camerata Picena - Ancona

La storia del centro storico

Partner: Biblioteca Comunale “Raul Bartoli”, Centro Sociale Ricreativo Culturale Anziani “Cassero”, I.C. “M. Ricci”

La storia del centro storico

Il percorso della visita guidata si snoda partendo dal parcheggio “Le Terrazze” dove verrà illustrata la storia del castello di Camerata e della sua distruzione.

Si prosegue verso il sottopasso per la visita delle grotte castellane attraverso le quali si sale nella piazza Vittorio Veneto, situata all’interno del Castello.

Di particolare rilievo in piazza risulta la Parrocchia della Beata Vergine Maria e i palazzi di due famiglie nobili: gli Scalamonti e i Tartaglini – Fabbri.

Il percorso si conclude raggiungendo la chiesa di San Pietro e la scuola dell’infanzia voluti e costruiti per mezzo del lascito della signora Quirina Tartaglini che, grazie alla sua magnanimità e la sua benevolenza, soprattutto verso i più bisognosi, si è sempre prodigata per aiutare gli abitanti del paese per accrescere il livello di istruzione, di sostegno e di benessere non solo delle persone accanto alla sua famiglia, ma anche dei contadini e della gente comune.

Luogo

Parcheggio ``Le Terrazze``, Grotte Castellane, Piazza Vittorio Veneto, Via Gramsci

Date e orari

16-17-18 settembre ore 18:00

Dove prenotare

Ingresso libero

Email

Per informazioni: comune@comune.cameratapicena.an.it

Telefono

Tel. 347 5842598

Alla scoperta della chiesa parrocchiale

Partner: Biblioteca Comunale “Raul Bartoli”, Scuola Di Musica “Cantieri Musicali Ancona”

Alla scoperta della chiesa parrocchiale

I visitatori saranno invitati a ripercorrere la storia della chiesa attraverso la storia stessa del castello di Camerata che ne ha condiviso la sorte.

La vecchia chiesa parrocchiale venne distrutta nel 1309 ma fu ricostruita, con campanile e campane, a partire dal 1389 quando fu ricostruito anche il castello. Fu poi completamente ricostruita nel 1854.

È dedicata alla Natività di Maria, la tela sull’abside rappresenta la Natività della Vergine. Ai lati le immagini di San Domenico e di Santa Caterina d’Alessandria patrona di Camerata. Di interesse un crocifisso ligneo, rivestito di lamine d’oro e di globuli colorati, con in alto la figura dell’Eterno Padre e lo Spirito Santo raffigurato in forma di colomba. Sia il quadro della Natività che il crocifisso erano presenti nella prima chiesa. Di particolare rilevanza l’organo, restaurato recentemente.

La visita sarà accompagnata dal sottofondo musicale a cura degli studenti della scuola di musica “Cantieri Musicali Ancona”.

Luogo

Chiesa Della Natività Della Beata Vergine Maria

Date e orari

17 settembre ore 21:00 | 18 settembre ore 21:00

Dove prenotare

In presenza

Email

Per informazioni: comune@comune.cameratapicena.an.it

Telefono

Tel. 347 5842598

La civiltà contadina

Partner: Organizzazione di volontariato “L’incontro”

La civiltà contadina

La mostra verrà allestita con l’utilizzo di oggetti, del primo novecento, della civiltà contadina del nostro paese. Sarà posta attenzione alla ricostruzione della casa dell’allora contadino, nello specifico della cucina e della camera da letto, per poi completare l’esposizione con un’ampia panoramica delle attrezzature usate nel lavoro.

Verrà ricreato un angolo della memoria con lo scopo di restituire al pubblico la visione reale della vita dei cameratesi vissuti all’epoca della signora Quirina Tartaglini, quando tutto era scandito dal lento susseguirsi delle stagioni, quando l’artigiano costruiva con pazienza e ingegnosità, quando gli oggetti si riparavano con dedizione e tempo.

Questo progetto consente agli anziani di ricordare gli anni della propria gioventù e ai giovani di rendersi conto quanto la vita sia cambiata, fornendo loro occasione di confronto tra lo stile di vita attuale e quello passato.

Luogo

Piazza Vittorio Veneto

Date e orari

16–17–18 settembre dalle ore 18:00 fino alla chiusura

Dove prenotare

Ingresso libero

Email

Per informazioni: comune@comune.cameratapicena.an.it

Telefono

Tel. 347 5842598

Urban Game

Partner: Play Life Academy, Associazione Ludica Torre Nera, Palestra Di Giochi

Urban Game

Il Gioco ha accompagnato lo sviluppo della civiltà umana fin dai suoi albori e tutt’oggi rappresenta un pilastro insostituibile della nostra cultura.

Giocando si impara a pensare autonomamente, a gestire i problemi in modo indipendente valutando le informazioni a disposizione ed elaborando strategie utili per individuare soluzioni in linea con i propri obiettivi.

Giocando si può anche trasmettere valori e contenuti anche derivanti dal patrimonio storico-culturale e sociale e far rivivere in una simulazione strutturata giocata eventi del passato o del presente.

Nello specifico attraverso la ricostruzione storica e le informazioni reperite in loco, si andrà a creare un inedito Urban Game, che ricalchi e faccia rivivere la storia di Quirina Tartaglini ai fruitori dell’evento che potranno liberamente giocarci.

Così si avrà un laboratorio culturale e storico in cui il gioco si fa strumento per veicolare il senso e il valore delle gesta di generosità di Quirina Tartaglini.

Luogo

Piazza Vittorio Veneto

Date e orari

16-17-18 settembre 2022 dalle ore 20:00 fino alla chiusura

Dove prenotare

Ingresso libero

Email

Per informazioni: comune@comune.cameratapicena.an.it

Telefono

Tel. 347 5842598

I giochi di un volta

Partner: Centro Sociale Ricreativo Culturale Anziani “Cassero”

I giochi di un volta

L’ambientazione, quale contesto storico, che si viene a creare per lo spettacolo teatrale itinerante, consente di offrire in maniera continuativa un’animazione diffusa nella Piazza Vittorio Veneto attraverso l’uso dei giochi di legno e di materiali poveri.

Si propongono sfide e giochi di una volta dove non si tratta solo di conoscere i giochi dei nonni, ma di riscoprire la realtà del guardarsi negli occhi, del collaborare per uno scopo comune, del divertirsi insieme e del prendere parte a giochi, vivendo al meglio la piazza del centro storico di Camerata Picena.

La semplicità di queste attività ludiche in piazza fa sì che i giochi dei nonni vengano trasmessi con naturalezza alle nuove generazioni, colmando un gap generazionale ancora troppo esteso.

Luogo

Piazza Vittorio Veneto

Date e orari

16-17-18 settembre 2022 dalle ore 20:00 fino alla chiusura

Dove prenotare

Ingresso libero

Email

Per informazioni: comune@comune.cameratapicena.an.it

Telefono

Tel. 347 5842598

SCOPRI TUTTI I BORGHI DI MArCHESTORIE

Racconti & Tradizioni